Hotel Square Louvois My 24 hours in Paris

HOTEL SQUARE LOUVOIS

Un giorno a Parigi! Una meta, una scoperta, un piccolo sogno che porterò nel cuore tutta la vita. 24 ore sono davvero poche per vivere Parigi, ma le scelte giuste e un programma dettagliato in mano prima della partenza possono farvi vivere le 24 ore più belle, dolci e meravigliose di una Parigi elegante, variopinta e di classe. Così è stato per me e  voglio tramandarlo a voi affinché possiate vivere questa città straordinaria proprio come l’ho vissuta io. Della mia professione di blogger questa esperienza è  stata finora quella più di impatto, quella che mi ha lasciata senza parole, perché mi ha insegnato che volere è  potere, e che inseguire e credere nei propri sogni porta sempre un risultato pazzesco. Sono arrivata in città alle 19 circa, avevo pianificato tutto, fermate, mezzi di trasporto, orari, percorsi, google maps sempre con me nel mio smartphone, e ho spento tutto il resto del mio universo,appuntamenti, meeting, promemoria vari, pensieri, casa… Stop… Ero a Parigi, dovevo pensare solo a quello. Appena uscita dalla metro, fermata Pyramide… L’Operà de Paris si è  materializzata imponente davanti ai miei occhi… Non ci credevo… Mi sentivo come una bambina alla vista delle caramelle più buone del mondo. Pochi passi tra la metro e l’Operà si trova l’hotel Square Louvois, mi aspettava, elegante, sofisticato, silenzioso a ridosso del caos cittadino e appena ho varcato la sua bellissima entrata, ho ascoltato Beethoven… Beh.. Ho pensato… “Era una vita che ti stavo aspettando!” . Chiusa la grande porta non mi restava altro che godermi ogni piccolo segreto in ogni piccolo angolo di questo bellissimo posto nel cuore parigino. Il personale altamente qualificato, gentilissimo, ha portato me e la mia collaboratrice fin su in camera e lì cominciava la mia avventura.

Camera moderna, accogliente, era sera e le sue luci calde le donavano un tocco chic che mi facevano sentire coccolata. Un angolo tutto per me per preparare una buona tisana e un buon caffè  espresso, del quale non potrei far a meno neanche al polo nord, a mia completa disposizione. Angolo vasca fantastico composto da maioliche che ricordano la Campania, due ampie finestre con vista sulla strada e su una bellissima agenzia viaggi. Mi ha colpita subito lo scrivano, adorabile, mi ci sono seduta subito a scrivere un pensiero nel guestbook dell’hotel. Ma veniamo al pezzo forte… il letto! Sono una partita della morbidezza, dei grandi cuscini, della piuma d’oca che mi riscalda la mente… Beh il letto dello square Lovois aveva tutto questo… Dovreste provarlo… (sto sorridendo mentre scrivo)… Ma non volevo perdere nemmeno un secondo… Sono scesa in hall e lì mi si è aperto un mondo… Quasi fossi al luna park… Musica classica, immense librerie e sala lettura, libri, libri, tanti, amorevoli libri… Il loro profumo mi faceva dimenticare di essere in in hotel… Mi sentivo in paradiso… Si perché l’hotel Square Lovois ha piccoli angoli di relax dove prete sedere comodamente vicino ad una macchina da caffè espresso e dei buonissimi plumcake a vostra disposizione, scegliere un libro, una rivista, un giornale, un quotidiano e leggerlo in tutta pace ascoltando musica in cuffia oppure navigare liberamente sul web con il Wi-Fi gratuito… Cosa chiedere di più?

E invece di più ho ricevuto… Una serata relax nella Spa più naif di Francia, angolo tisana, piscina riscaldata, sala fitness, tutto al piano sotterraneo. Posso confermarvi i sogni magici che ho fatto durante la notte (vi dico solo che ho dormito sorridendo… Parola della mia collaboratrice) e sapete Xche? Beh non vedevo l’ora arrivasse giorno per gustarmi la mia prima colazione francese… Wow ragazzi… Colazione incantevole, sala trés belle, una cucina a disposizione e tutte le bontà mattutine internazionali per noiiii.

Salutare lo Square Lovois non è stato facile, ma ero felice, perché questo posto mi regalato serenità, magia, relax, musica, sapienza..tanta roba.. Ma solo 5 ore mi separavano dal mio aereo di ritorno e avevo altre importanti mete parigine che mi aspettavano. E allora, passeggiata lungo il viale dell’ Operà De Paris, fermata da Bostani Chocolatier per gustare ottimi Macarons, e subito in boutique Gellè Fréres. Amiche, ho vissuto un viaggio nel tempo… Le 

essenze di questo Brand favoloso risalgono a tempi antichi… Vi svelo che la prima boccetta di essenza di Cell è Frères è  stata di… Maria Antonietta… No vabbè.. Un incanto, un onore… In boutique è  esposto il primo packaging del profumo, proprio quello della Regina di Francia. Ho ascoltato tutta la storia del brand, mi hanno portata in un’altra dimensione, ho sentito fragranze moderne che nel tempo sono cambiate e ognuna di loro era accompagnata da note in cuffia…

Vorrei davvero foste stati lì con me. Ovviamente ci tengo a dire che Cell è Frères mi ha omaggiato della suo ultimissimo lancio, e in base alle emozioni sprigionare da note ed essenze ho scelto io stessa la fragranza Ylang Ylang.

Uscita dalla boutique poco più in là ho dato il via al mio Hop on Hop off Pass, un tour in un bellissimo Autobus a 2 piani scoperto con 30 fermate alle più importanti attrazioni parigine. Semplicemente wow e potete scegliere voi stessi le fermate da fare e quando farle in quanto il bus passa ogni 30 minuti da ogni fermata in inverno e ogni 10 minuti in autunno… Un tour firmato dalla fantastica agenzia Pariscityvision che si trova a 2 Rue des Pyramides.


 

Ho ammirato poche opere tra le quali velocemente la bellissima Tour Eiffel, avevo davvero pochissimo tempo prima che il mio shuttle partisse. È  stato un battito d’ali di farfalla, ho chiuso e riaperto gli occhi, ho visto soffici nuvole ed ero già in Italia, nella mia casetta, da mio marito e il mio bimbo, e avevo gli occhi che parlavano tanto forte da fare un gran baccano, la bocca aperta che non smetteva di sorridere e il cuore… Aveva fermato un battito per trattenere le emozioni che ho provato ancora un po’  dentro di me. Spero di avervi fornito un piccolo vademecum per vivere Parigi in sole 24 ore (ora sapete anche voi che si può) ma soprattutto spero di avervi fatto rivivere i miei passi parigini con la mia stessa frequenza cardiaca. Aurevoir ma belle Paris… Merci et…  A Bientot!

Siate Felici!

Author

Centonze, una Fashion Blogger Influencer brand, sono salentina Doc ma sono figlia del mondo e ho 37 anni. Ho una fantastica famiglia, un marito bellissimo

Write A Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Translate »